Entra Registrati

Bonsai GINSENG: adorabile impostore!

Né bonsai, né ginseng... vi sveliamo la sua vera identità!

Avrete sicuramente già sentito il curioso nome di alcune piantine coltivate a bonsai, note come bonsai "ginseng". Sono graziose piantine dal tronco nodoso e ritorto, come fosse il tronco di un albero vecchissimo, con radici aeree e foglioline lucide verdi scuro. Si trovano in commercio da anni a prezzi abbordabili e sono amatissime... proprio per quel tronco simile alla radice di ginseng, che gli dona un aspetto affascinante e antico. Ebbene, vi sveliamo la sua vera identità! Dietro al nome di bonsai ginseng si nasconde il Ficus Retusa o altrimenti detto Ficus Microcarpa! Ecco la sua carta di identità:

Nome e cognome: Ficus Retusa

Nome d'arte: Bonsai Ginseng

Nazionalità: originario delle foreste pluviali semitropicali dell'Asia

Altezza: può arrivare ai 20 metri

Residenza: in tanti appartamenti di tutto il mondo al riparo dai freddi inverni dei climi continentali

Hobby: ama le saune (ambiente caldo e umidissimo)

Aspetto fisico: viene coltivato a bonsai, cioè mantenuto "nano" tramite potatura, ma il tronco ritorto e le radici aeree lo fanno sembrare molto vecchio.

Età: sembra anziano ma è in realtà piuttosto giovincello.

Ora sapete tutta la verità! Speriamo non siate delusi dalla sua vera identità, anche se tecnicamente non si tratta di un bonsai, anche se non si tratta di ginseng, anche se ci ha mentito da sempre... noi gli vogliamo bene lo stesso! Lo amiamo così com'è! Proprio per questo vorremmo che non ne morissero così tanti, sì perché spesso, troppo spesso, una volta adottato non trova le condizioni ideali per la sua sopravvivenza e abbandona i nuovi padroni spezzandogli il cuore. Il consiglio è quello di ricordarsi da dove viene... cioè climi caldi e umidi ma dove però non ci sono piogge lunghe e abbondanti che saturano il terreno, ma piuttosto persiste una fine nebbiolina condensata in piccole goccioline sospese. Quindi non è necessario esagerare con l'acqua ma evitare ristagno, cercando però di mantenere la terra sempre umida. Inoltre vaporizzare spesso le foglie potrebbe dare benessere alla vostra piantina. In generale alle temperature di un appartamento il ficus prospera, ma in estate e primavera si può lasciarlo in un luogo ombreggiato anche all'aperto dove godrà dell'umidità ambientale naturale. Per mantenere l'aspetto a bonsai è necessario potare le foglie più grandi e accorciare i rami che si allungano velocemente. 

Non ci resta che augurarvi una lunga e felice vita insieme al vostro amico, noto ai più sotto la falsa identità di bonsai ginseng, ma che anche se bugiardo, rimane il nostro adorabile impostore!  A presto i ragazzi di KaDó flowerdesign.

 

Leggi anche...

Bonsai-Dò ...il viaggio continua!

A piccoli passi proseguiamo il nostro viaggio lungo "la Via del Bonsai", una forma di poesia che ci può insegnare tanto! ...si torna a scuola!