Entra Registrati

Come proteggere le nostre piante dal freddo

Quando l'inverno sopraggiunge le nostre piante sono a rischio. In che modo possiamo proteggerle? Ecco le soluzioni!

Arriva l'inverno e le temperature si abbassano. Le nostre piante rischiano di soffrirne o peggio di morirne! Naturalmente non tutte le piante hanno le stesse esigenze, esistono specie vegetali molto resistenti al gelo, anzi, alcune sopravvivono solo in climi freddi e talvolta è la nostra estate a metterle a rischio. Ma oggi vogliamo parlare delle piante così dette "da appartamento". Come abbiamo spiegato qui nel nostro articolo "le piante d'appartamento non esistono!". Ma per intenderci sono quelle provenienti da climi temperati o tropicali che si adattano agli ambienti domestici riscaldati in inverno perchè non sopravvivono a temperature inferiori ai 5 gradi per periodi prolungati. Anche le "piante grasse" e i cactus rischiano di congelare, sono piante con grandi percentuali d'acqua fatte per sopravvivere in climi aridi e caldi. Così come agrumi e ulivi, azalee e oleandri, piante provenienti da climi costieri mediterranei o di lago. Anche i bonsai, seppur di essenze autoctone resistenti, essendo coltivati in vasi piccoli con poca terra, rischiano di risentire del gelo.

Tutte queste categorie quando l'inverno sopraggiunge vanno protette. In che modo? Le soluzioni sono diverse:

  • Serra fredda: è sufficiente ricoverare le piante nelle cosidette "orangerie", cioè ambienti chiusi con ampie vetrate rivolte a sud non riscaldati. Il sole invernale è sufficiente per mantenere la temperatura superiore allo zero, talvolta raggiungendo anche temperature molto superiori. Oltre ad essere molto belle, negli esempi architettonici dei giardini botanici di tutte le grandi città europee, Parigi, Palermo, Firenze ecc... , sono facilmente replicabili sui nostri terrazzi con strutture semipermanenti in plexiglass, cellophane o vetro che in estate possano essere rimosse o aperte. Parliamo quindi di verande vere e proprie o anche solo scaffalature ricoperte di materiali trasparenti. 
  • Tessuto non tessuto o TNT: Il tnt è un materiale morbido e traspirante adatto ad avvolgere i vasi oppure i trochi e le fronde delle piante coltivate in vaso oppure in giardino se di piccole dimensioni. Il tnt permette la circolazione dell'aria ed evitare la formazione di muffe, ma nel contempo protegge la pianta dal gelo. Questa è la soluzione più veloce e pratica, il materiale è leggero e si trova in commercio in tutti i garden center o negozi specializzati.
  • Ricovero in casa: Le piante possono anche essere trasferite in casa, ma attenzione all'aria secca! Pompe di calore, termoconvettori e termosifoni sono fonti di calore che creano correnti d'aria calda ma secca che nuoce gravemente al fogliame delle nostre piante disidratandolo. Pertanto la soluzione è di spruzzare le foglie con acqua demineralizzata molto spesso. Altrimentisi può tenere sottovasi ampi ripieni di ghiaia sempre pieni d'acqua, la ghiaia serve per non mettere a contatto le radici con l'acqua che lentamente potrà evaporare dando benessere alle radici. Altrimenti è sufficiente trovare luoghi non riscaldati, come i vani scala, a patto che siano molto luminosi. Se si adotta questo metodo ma gli ambienti sono particolarmente bui o freddi la soluzione sta nel rendere le innaffiature rare e sporadiche. Se alle piante mancano luce e calore ma viene fornita loro abbondante acqua, questo causerà una rapida marcescenza delle radici.

In realtà tutti sappiamo che il clima sta lentamente cambiando e i nostri inverni sono meno rigidi di qualche decennio fa! Ora anche essenze come ulivi, oleandri e agrumi, euphorbie e agave,  sopravvivono di anno in anno senza problemi. Il rischio che corrono è quello di una gelata prolungata per qualche settimana con temperature inferiori allo zero, ma questa eventualità è sempre più rara e si può prevedere per tempo.

Insomma i metodi per proteggere le nostre amiche verdi ci sono, basta un po' di attenzione e cura per prevenire il peggio! Quindi non ci resta che augurarvi un inverno sereno, magari innevato e bianco ma con la coscienza serena, in attesa di liberare nuovamente le vostre piante ai primi caldi primaverili! E se proprio volete il terrazzo fiorito, esistono gli ellebori o rose d'inverno, fiori eccezionali che sopportano temperature inferiori allo zero e donano una fioritura in bianco o rosa durante tutto l'inverno fino alla primavera, oppure le camelie del tipo "sasanqua" che fioriscono in pieno inverno nei mesi di novembre/dicembre con una stupefacente fioritura. 

A Presto i ragazzi di KaDò flowerdesign

Dal Blog, potrebbe interessarti...