Entra Registrati

Le nuove frontiere dalla "LISTA NOZZE"

Esiste uno strumento chiamato google trends che permette di conoscere quali sono le parole o i gruppi di parole piu cercati sul web. Lo abbiamo consultato per sapere quali sono le ricerche correlate alle parole "lista nozze" e ciò che abbiamo scoperto è interessante! Le ricerche più frequenti, effettuate dagli utenti in italia, sono "lista nozze online" e "lista viaggio", ma la cosa più curiosa è l'abbinamento delle parole chiave lista nozze con due dei più grandi marchi di elettronica "lista nozze euronics" e "lista nozze unieuro". Da questa informazione possiamo dedurne facilmente che ormai la relativamente recente tradizione della lista di nozze, nata intorno agli anni sessanta, si è velocemente e ripetutamente evoluta. Da semplice elenco di oggetti per la casa, come un servizio di piatti posate e bicchieri, lenzuola e salviette, redatto in un negozio di quartiere, si è passati agli elettrodomestici. Questa tendenza è talmente radicata che ha portato le grandi aziente di elettronica a proporre un servizio completo all'interno dei vasti centri commerciali. è quindi possibile portarsi a casa, insieme al televisore, una batteria di pentole oppure oltre al ferro da stiro, i cuscini per la cervicale. Negli ultimi anni però le coppie sempre più spesso già convivono, perciò hanno già tutto ciò che gli serve. Decidono perciò di chiedere in regalo il viaggio di nozze, il viaggio di una vita, quello sempre sognato! Per i più tecnologici infine l'ultima tendenza è quella di compilare una lista nozze online, l'offerta di siti internet ad esse dedicati si arricchisce sempre di più e sono sempre più le coppie che ne fanno uso. Un'altra moda, per i più esperti al pc, è la creazione di un blog dedicato ai preparativi delle nozze, dove gli sposi si raccontano, pubblicano data e inviti, oppure descrivono appunto ciò che vorrebbero ricevere in dono sottoforma di lista nozze online oppure di viaggio di nozze, suddiviso in tappe. 

Ma se queste sono dunque le nuove frontiere della lista di nozze, non mancano alcuni dubbi sul bon ton da rispettare! Infatti se la lista di doni è online, si pone il problema da parte degli invitati di come acquistare il dono... ed ecco che spunta l'iban sul biglietto di partecipazione alle nozze! Soluzione pratica sia per gli sposi che per gli invitati, ma dove va a finire la poesia? E qui arriviamo appunto a toccare un altro tasto dolente, gli invitati al matrimonio talvolta vorrebbero che il loro dono non fosse soltanto un "rimborso spese" per risarcire gli sposi di ciò che hanno speso per organizzare il ricevimento, ma che fosse qualcosa di più, qualcosa che resta o per lo meno che rimanga impresso nei ricordi degli sposi. A tutti coloro che non resistono all'istinto di precipitarsi ad acquistare cornici in argento, quadri d'autore, poltrone o statuine di porcellana, diciamo no! Assolutamente sconsigliato regalare oggetti che possono non incontrare il gusto degli sposi che a quel punto preferirebbero di gran lunga la famosa "busta". Ma attenzione, anche qui il buon gusto suggerisce di non consegnarla nelle mani degli sposi durante il ricevimento, causando stress e imbarazzo inutili, meglio i giorni precedenti o successivi. Insomma, le nuove tendenze prediligono la comodità degli sposi al romanticismo e alla poesia e per evitare doni inutili e sprechi si finisce per chiudere un occhio sul bon ton e cedere alla praticità. Il nostro consiglio agli ospiti dunque è quello di chiedere agli sposi mentre si conferma la propria presenza, se non già specificato nell'invito, dove recarsi per fare il dono. Mentre il consiglio per gli sposi è quello di evitare bonifici bancari o indirizzi web, ma di indicare il nome dell'agenzia viaggi o del negozio dove si sono scelti i doni e lasciare che siano loro ad indicare agli invitati le varie opzioni, ai più frettolosi verrà inviato un iban (non delgi sposi ma dell'agenzia scelta) mentre i più romantici potranno recarsi in negozio e lasciare un biglietto di auguri, magari scritto e firmato a mano.

È ora di tornare al buon vecchio negozio, quello con la commessa/o gentile che conosce i gusti degli sposi, che racconta agli invitati quanto zelo ci hanno messo a scegliere gli oggetti elencati, quali sono le cose a cui più tengono e tanti dettagli come questi non meno importanti. Infine una nostra proposta personale la avremmo... perché non regalare i fiori agli sposi? Nessuno mai ci pensa ed è davvero strano, in fondo non è difficile scoprire qual è il fioraio di fiducia degli sposi, recarsi in negozio e scelgliere un dono, magari gli accessori floreali come polsiere, coroncine, bottoniere, fiocchi, cuscino per le fedi, oppure uno o più centrotavola... e perché no, il bouquet della sposa! Spesso gli sposi dedicano tantissimo tempo per scelgliere e personalizzare l'allestimento floreale, è quello che rende quel giorno ancora più speciale, li racconta e li rispecchia, ma spesso devono tristemente e malvolentieri rinunciare ad una parte di esso per rispettare margini di spesa che si sono prefissati. Donare perciò proprio i fiori sarà un gesto unico che rimarrà indelebilmente nei loro ricordi! Vi assicuriamo che la sposa non dimentichera mai chi le ha donato il suo bouquet! Inoltre ormai presso i fioristi più evoluti non si acquistano solo fiori, ma, come ad esempio avviene presso il nostro negozio, si possono scegliere confetti e bomboniere floreali e magari anche un pezzo di arredo firmato, come una sedia piuttosto che una poltrona o una credenza. Insomma le frontiere della lista nozze vengono di nuovo superate, in favore di un gesto che tocca le corde della sensibilità, il gesto glamour che resiste anche alla crisi, quello del donare fiori a chi si ama, per dire "ci sarò nella tua vita, oggi e per sempre!"

 

 

Immagini di Cecilia Campolonghi

Pagine Correlate