Entra Registrati

SOS trasloco!!! Un momento di stress, ma anche un processo mentale

Dicono che casa è ciò che si può inserire in uno zaino da portare sulle spalle, tutto il resto non conta... per traslocare si riparte più leggeri!

Il trasloco di casa, città o lavoro, si attesta tra le maggiori fonti di stress, prima di diete dimagranti, code nel traffico cittadino, la parcella del dentista, vicina di casa rumorosi... e potremmo aggiungerne altre! Chi di noi non ha mai dovuto affrontarne uno? Mette a dura prova la pazienza e la serenità di chiunque, qualunque sia il motivo del trasloco, sia di chi lo deve fare per forza o chi per semplice desiderio di cambiare. Naturalmente ci sono agenzie che offrono servizi di supporto al trasloco, dal puro e semplice facchinaggio, smontaggio e montaggio del mobilio, fino al confezionamento e imballaggio del guardaroba. Le cose si complicano decisamente quando la destinazione del trasloco è in fase di restrutturazione! I ritardi si moltiplicano, richieste di preventivi, attesa della merce ordinata, appuntamenti con gli artigiani e attesa delle manifatture da eseguire su misura. Agenti immobiliari, imbianchini, fabbri, piastrellisti, elettricisti, idraulici, light designers, geometri e architetti e la lista non è completa! Tutti devono interagire come fossero una sola squadra... e qui sorgono i problemi nonostante la buona volontà di ognuno. Cosa fare poi se nascono imprevisti, errori di esecuzione, indecisione sulle scelte da prendere?

Ma il trasloco ha anche una valenza più profonda. E' una rivoluzione, un'occasione per buttare via le cose che ci appesantiscono e ripartire più leggeri. E' un momento per fare un bilancio del passato e affrontare le prospettive nuove per un futuro diverso. E' un processo anche mentale che coinvolge anche la sfera psicologica e soprattutto emozionale. Si alternano momenti di euforia, di stanchezza, di gioia, malinconia e poi entusiasmo! Dicono che casa è ciò che si può inserire in uno zaino da portare sulle spalle, tutto il resto non conta. Per riempire questo piccolo bagaglio ci vuole consapevolezza di ciò che per noi è davvero importante e non è facile capirlo. Quando si trasloca la gente che ti sta intorno lo percepisce, avverte una vibrazione nuova e ne è attirata, perchè si tratta di un'energia positiva che sa contagiare!

Il nostro trasloco non è stato diverso dagli altri, nè più nè meno! Per fortuna non è mancato l'aiuto da casa, ovvero parenti ed amici che sono venuti ad aiutare donandoci il loro tempo e le loro capacità... noi infatti con un trapano in mano possiamo solo fare danni! C'è chi ci ha aiutato a spostare scatoloni, a fare le pulizie, a dipingere le pareti, montare scaffali e lavandini. Poi dobbiamo dire grazie ai tanti professionisti che ci hanno dato la loro consulenza e ci hanno seguito work in progress. Anche noi ci siamo trovati con un involucro praticamente vuoto da costruire a nostra immagine e somiglianza, facendo i conti con budget di spesa, costi che lievitano, imprevisti e tempistiche da rispettare. Spesso ci siamo trovati nell'indecisione sul da farsi, scelte dei colori, delle luci, della disposizione degli arredi e degli spazi, ma soprattutto sulla scala delle priorità, infatti non è possibile fare tutto, si deve scegliere in base al budget e al tempo a disposizione. 

Apriremo il 3 Aprile con due settimane di ritardo sulla tabella di marcia, ma non è andata poi così male! Naturalmente non è tutto finito ma siamo pronti per cominciare l'avventura e poi con calma, mattoncino dopo mattoncino, completeremo l'opera. Sarete felici di sapere che il trasloco comporterà soltanto un giorno di chiusura extra e questo è già un traguardo di per sé! Più si avvicina la data più i lavori si fanno frenetici, ma con un po' di organizzazione ce la si può fare, ma anche noi non possiamo sottrarci al destino inesorabile di chi è costretto a traslocare e dobbiamo assorbire la nostra buona dose di stress, il gioco è questo... prendere o lasciare.

Vi aspettiamo da mercoledì 3 Aprile... IN OFFICINA! A presto i ragazzi di KaDò flowerdesign

KaDo’ cambia! Tutto dal Blog