Entra Registrati

Tra un anno sposi, STEP ONE: la stationary

Il coordinato cartaceo è il punto di partenza nell'individuazione dello stile del matrimonio. Abbiamo chiesto alla wedding planner, Maria Confalonieri

ph. Nicoletta Subitoni
ph. Nicoletta Subitoni

Ormai la stationary sta assumendo un ruolo sempre più importante nell'organizzazione del matrimonio e non esageriamo dicendo che abbia quasi conquistato il podio nella checklist degli sposi ad un anno dall'evento! Ma che cos'è esattamente e perchè è tanto importante? Abbiamo fatto queste e altre domande a Maria Confalonieri, titolare di Bimbaregina Atelier che opera a Piacenza e Forte dei Marmi. Maria oltre ad essere una professionista è una amica e trascorrere il tempo con lei lavorando ad un progetto si trasfroma sempre in vivaci risate e buon umore. Chi meglio di lei poteva introdurci alle tante curiosità su questo tema. Cominciamo dall'inizio, Maria ci spiega che "per Wedding Stationary si intende il coordinato grafico cartaceo dell’evento; nel dettaglio le partecipazioni,  il tableau de Mariage, il menù, i tag delle bomboniere, i libretti Cerimonia (eventualmente anche civile) e i biglietti di ringraziamento. Si tratta di un elemento utilissimo per garantire una vera e propria personalizzazione dell’evento. Selezionando il materiale cartaceo, che si può toccare con mano per conoscerne le texture, si arriva poi all’individuazione della giusta palette colori dell’evento. Il coordinato cartaceo è per me il punto di partenza fondamentale nella realizzazione della moodboard e nell’individuazione dello stile". Perciò è facile capire che è necessario dedicarci tempo e cura perchè l’originalità e la personalizzazione dell’evento sono il risultato di un lavoro accurato che parte proprio dal progetto cartaceo. Maria aggiunge "dalla moodboard ispirazionale prende forma tutto l’evento. In più quel prodotto è importantissimo perché è destinato agli invitati. Ed è proprio a loro che gli sposi, attraverso gli inviti, devono iniziare a svelare lo stile di cui si vestirà il loro giorno più importante". Come potrete immaginare anche in questo campo ci sono stili, mode e novità, Bimbaregina Atelier lavora ultimamente con la doratura a caldo, attraverso la quale alcuni elementi grafici vengono impreziositi da oro, oro rosa o bronzo. Questo elemento impreziosisce gli inviti e le partecipazioni ma anche i menu sulla mise en place e il tableau de mariage. Inutile chiedere che tipo di carta vada per la maggiore, la parola d'ordine è assoluta personalizzazione e non mancano le possibilità "Il lavoro artigianale richiede molta cura e molte ore di lavoro ma il risultato è speciale. La scelta del cartoncino è un elemento altresì fondamentale. Ormai sul mercato è possibile scegliere un’ampia gamma di prodotti. Le opzioni su palette colori, grammatura, goffrature e lavorazioni del cartoncino sono ormai innumerevoli. Saper calibrare i giusti elementi per la miglior attuazione dello stile scelto è il segreto per un lavoro sapiente". Il progetto più strambo che ha realizzato Maria? Inviti a forma di cappello e involucri personalizzati per tavolette di cioccolato per un compleanno a tema “La Fabbrica di Cioccolato”. Le abbiamo chiesto anche se ci sono stati progetti che non ha amato, ma Maria è attenta e non si è sbilanciata, preferisce parlare di ciò che ama, progetti che nell’insieme mantengono una linea pulita e fine a prescindere dalle grafiche e dai colori scelti. Progetti semplici ma preziosi e che rimangono impressi nella memoria di chi li riceve. In fondo non è questo lo scopo di una stationary ben riuscita?

ph. Nicoletta Subitoni
ph. Nicoletta Subitoni
ph. Nicoletta Subitoni
ph. Nicoletta Subitoni

dal Blog