Entra Registrati

Tutti bloggers, ma pochi lettori!

l'80% degli accessi non supera i 30 secondi. Questa è l'"era dei bloggers", dove non si supera il titolo o al massimo il primo paragrafo!

Partiamo dal dato di fatto che la durata della connessione ad una pagina del nostro blog, nell'ottanta per cento dei casi, non supera i 30 secondi! E noi che pensavamo che venissero letti. A meno che non siano particolarmente veloci nella lettura, la maggior parte delle persone si ferma al primo paragrafo o forse più probabilmente al titolo. Ma non siamo particolarmente delusi, questo è il trend della maggior parte dei blog e dei post su facebook. L'attenzione per i contenuti è scarsa, non è colpa di nessuno, l'uso del web ci ha portato a questo, siamo molto più veloci e recettivi a discapito per la lentezza che serve per assimilare contenuti più complessi. 

Ma la cosa curiosa però è che i blogger fioriscono come funghi! Fashion, lifestyle, food, travel bloggers e chi più ne ha più ne metta. Ma a volte sembra quasi che sia il nuovo modo chic per soprannominare i disoccupati di lusso. Noi siamo gli ultimi tra questi, non siamo professionisti e non è il nostro mestieri, lo facciamo senza grosse pretese con l'esigenza di comunicare al meglio il nostro mondo e il come vediamo le cose. Ci vuole umiltà e come si dice "non bisogno tirarsela!". Ma una cosa la sappiamo bene, per essere bravi si deve leggere i contenuti degli altri! Fondamentale è prendere ispirazione, essere curiosi e informati, non solo riguardo ai temi trattati dal proprio blog, ma in generale. Ogni persona dotata di spessore intellettuale merita di essere seguita e può dare spunti utili di riflessione. Gli stessi lettori del blog, commentando e interagendo possono dare preziosi spunti. 

La scrittura ha però una funzione terapeutica indiscussa, tutti concordano sul fatto che scrivere porta benessere soprattutto per chi scrive! Cosi si spiega forse il nascere massiccio di rubriche e blog. Chi comincia non ne può più fare a meno. Scrivere migliora la capacità di introspezione, mette ordine nei pensieri e genera uno storytelling efficace del proprio business, della propria vita, dei propri pensieri. Con storytelling si intente l'arte di narrare e la narrazione è uno strumento di persuasione, comunicazione ma soprattutto di riflessione. E' in grado cioè di interpretare la realtà e costruire significati. Questo lo verifichiamo anche noi ogni volta che scriviamo. Da un'idea confusa, nasce un concetto... e tutto questo mentre si scrive. 

Quindi non possiamo fare altro che consigliare a tutti la scrittura, ma non solo... la lettura è altrettanto indispensabile! Non limitatevi ad aprire un blog, ma aprite i link che vi capitano a tiro e leggete gli articoli fino in fondo. Per prima cosa scoprirete che è un piacere leggere e scoprire cose nuove, ma soprattutto eviterete figuracce quando l'autore di un pezzo vi domanderà qualcosa su quanto affermate di aver letto! Il titolo non basta, anzi, spesso è decisamente fuorviante... parola di autori!

i ragazzi di KaDò flowerdesign Piacenza

 

A proposito di Blogs