Entra Registrati

SULLE ALI DI UN DRONE! Curiosità su una delle maggiori tendenze del wedding

I believe I can fly! ...In attesa di rivivere momenti come questi, voliamo con la fantasia con le immagini di Michele Affaticati!

Si chiamano SAPR, sistemi aeromobili a pilotaggio remoto... ma noi tutti ormai li conosciamo con il nome di "droni". Sembrano grandi insetti volanti ed emettono un ronzio potente come di un enorme calabrone, ma non sono altro che un motore, delle eliche e un cervello centrale, telecomandati da un joystick. Su questo corpo volante vengono montate telecamere di vario tipo, dalle più semplici fino a quelle professionali, con le quali si possono scattare foto e girare video dall'alto in movimento. Noi ci siamo imbattuti nei droni spesso ormai, soprattutto durante i matrimoni ed è lì che abbiamo conosciuto Michele Affaticati, videomaker freelance e pilota drone ENAC da diversi anni che lavora per il settore wedding ma anche aziendale per marchi nel settore auto e viaggi. Michele è alto, magro ed è sempre impeccabile in abito e camicia neri, una presenza che si fa notare insomma, soprattutto perchè porta sempre con sé questa attrezzatura tecnologica fatta di microfoni, telecamera, e drone appunto. Gli abbiamo fatto qualche domanda.

Michele toglici qualche curiosità tecnica... quanto pesano i droni, quanto in alto possono volare e per quanto tempo? Ci sono droni di ogni peso ed è proprio in base al peso che i droni vengono classificati. Da poche centinaia di grammi fino a oltre venti chili. Le batterie possono durare fino a 30-35 minuti.

Tutti possono acquistarne uno e utilizzarlo? Fino a pochi anni fa era una giungla, nessuno sapeva nulla su regolamenti e non c'erano controlli. Con le ultime disposizioni, è necessario un patentino, attualmente possibile tramite esame online ed  è necessario che il drone sia registarto nell'elenco enac (Ente Nazionale per l'Aviazione Civile) e assicurato. 

La richiesta di immagini dall'alto da parte degli sposi è in continua crescita non è vero? Certo, perchè da al video di nozze una marcia in più. Ad esempio anche nelle location in pianura, dove non ci sono panorami particolari, il drone permette di avere punti di vista spettacolari. La qualità del video aumenta tanto, e il prodotto finale diventa un ricordo unico per una differenza di costo non enorme. Ciò che viene maggiormente richiesto sono riprese spettacolari di contesto della location, chiesa e ricevimento, oltre che dei momenti chiave come arrivo in chiesa o momento foto di coppia.

Ci sono stili e tendenze anche in questo settore? La qualità del video finale dipende naturalmente dall'abilità dell'operatore, è molto importante saper lavorare oltre che sui movimenti base, sulle prospettive e sull'estetica dell'inquadratura. 

Ci sono usi alternativi dei droni? I droni oltre a scattare foto e girare video possono supportare strumentazioni per usi diversi, ad esempio controllo sistemi di irrigazione, celle fotovoltaiche, tetti di immobili, cavi elettrici... tante operazioni di controllo che prima dovevano essere fatte dalle persone, con grande impiego di tempo, costi e pericolo per la sicurezza, ora si possono fare con un drone.

Non solo sposi, ma anche le aziende richiedono immagini dall'alto per spot aziendali, sia per la presentazione dell'azienda stessa sia dei prodotti, come ad esempio le auto. Oppure nel settore dei viaggi e del turismo. A questo proposito Michele ci racconta una delle sue passioni, i viaggi videoreportage... Michele ci spiega che è importante in questo caso informarsi sulla destinazione, Cuba o Marocco ad esempio vietano l'uso dei droni e ciò comporta la confisca all'aeroporto. Tra i voli in assoluto più belli, Michele ricorda l'Islanda sui geyser, sulle spiagge nere d'inverno con la neve, oppure la Patagonia e l'Argentina, terre ampie e selvagge.  In alcuni paesi i droni sono visti come alieni provenienti dal futuro, ad esempio ci racconta di quando è andato in Etiopia: "quando sono andato, non c'era un regolamento, ogni volta che volavo con il drone adulti e bambini mi correvano incontro per vedere quello che stavo facendo.” 

A noi i Droni piacciono perchè quando si guardano le immagini riprese dall'alto, sembra di entrare nei sogni di quando si è bambini, quando appunto si sogna di poter staccare i piedi da terra e alzarsi in volo sopra le case, i tetti, i campanili, sempre più in alto, leggeri come in assenza di gravità, è un'emozione bellissima. Quando segui le immagini mentre il drone si alza, anche la tua fantasia e il tuo cuore si alzano sopra ogni cosa, le prospettive cambiano e se ti lasci un po' andare, sembra davvero tutto straordinario, come nei sogni... e non possiamo fare a meno che canticchiare "I believe I can fly, posso toccare il cielo con un dito, aprire le ali e volare via..." verso un futuro prossimo in cui non avremo paura di toccarci, abbracciarci, baciarci, amarci!

dal blog